Tra le più recenti business area della Eurobuilding S.p.A. va annoverato il Progetto di coltivazione di una cava del travertino, sita in località San Pietro nel territorio del Comune di Acquasanta Terme. Già negli ultimi mesi del 2005 la Direzione Generale Eurobuilding aveva iniziato a valutare l’opportunità di investire in un simile settore, mediante acquisizione di un ramo di azienda della Ditta Caltem, proprietaria della cava di cui all’oggetto. Solo nel Febbraio del 2006 l’operazione è stata concretizzata, con il trasferimento di proprietà del ramo di azienda.

L’ubicazione della cava, all’interno del territorio comunale di Acquasanta,  storicamente conosciuto per la quantità e soprattutto per la qualità del suo materiale, rappresenta un  fattore fortemente strategico specialmente alla luce di un eventuale posizionamento sul mercato.

L’acquasantano può infatti definirsi a buon ragione un vero e proprio “distretto del travertino”,  inteso come una serie di “interrelazioni e  legami che si stabiliscono tra le organizzazioni e gli operatori economici che sussistono su uno stesso territorio e ne accrescono il vantaggio competitivo”.

Dopo un’attenta analisi  SWOT  del settore al fine di evidenziarne forze e debolezze, il management ha cercato di sviluppare un programma strategico, partendo da una prima analisi della domanda e dell’offerta, per poi individuare bisogni di innovazione, di tecnologia, di formazione del settore ed attribuire un ordine di priorità ai macrotemi individuati,  in base alle indicazioni provenienti dal territorio.

La Eurobuilding S.p.A., consapevole del fatto che la costituzione del distretto industriale va considerata come la principale opportunità che il sistema ha oggi  per consolidare e preservare quelle condizioni di eccellenza che hanno caratterizzato nel tempo questo “distretto naturale”, ha subito cercato accordi di collaborazione con gli operatori già presenti in loco, cercando di coinvolgerli nei temi fondamentali di analisi e discussione, tra cui la necessità di superare gli anelli deboli della catena di valore, punti deboli pressoché concentrati nelle fasi a monte e in quelle a valle del sistema produttivo.

Allo stato attuale il management, dopo aver acquisito la cava con le relative licenze sta effettuando una serie di investimenti per implementare il progetto di estrazione. Accanto alla fase prettamente operativa, si cercherà di attivare progetti di ricerca congiunti tra Università ed Imprese, elaborando progetti di ricerca magari  ammissibili a finanziamenti regionali e/o nazionali, attivando partnership scientifico-tecnologiche. Il tutto corredato da un piano di comunicazione che si ponga l’obiettivo finale di creare e consolidare i rapporti  con i vari stakeholders, con gli operatori del settore (imprenditori in primis), con gli opinion leaders.

 

 

| | EUROBUILDING S.P.A. | | Via dell'Artigianato n. 6 | | Cap. 63029 Servigliano (AP) | | Tel. 0734.750498 | | Part. Iva 01531770442 | |